19.8.17

RINNOVARE IL TERRAZZO // A new Terrace

Avete un piccolo  terrazzo, o una porzione di quello condominiale e vi sembra che questo spazio potrebbe essere meglio sfruttato ma non sapete come? Qualche idea delle seguenti prese dalla rete vi ispira?Chiedete un consiglio a 2beUnique tramite questo blog!


Do you have a little terrace? Do you wish to turn it into something more than a  junk room or a place to dry laundry?
Take a look to the following selection taken from the internet by "2beUnique" team, send your pictures and sizes to this blog and our friends will give the right advice to turn your terrace into the space of your dreams!



Se si dispone di una grande e bella terrazza magari sul tetto risulta abbastanza semplice scegliere la vista migliore, collocarci una Jacuzzi, una struttura/tenda magari a vela, delle chaises longues, tavolo e sedie per ospiti e organizzarsi per mega serate e cene.

Ma è molto più comune disporre di un terrazzo di piccole dimensioni; anche questi sono spazi da sfruttare al pari di altri ambienti della casa. Ma come?

27.7.17

HOME TOUR N°1

Oggi sono molto contenta di poter aprire quella che spero sarà una serie ricorrente di post nel mio blog:  HOME TOURS!   Di recente in un blog canadese l’autrice ha mostrato casa sua com’è nella vita di tutti i giorni, per evidenziare la differenza con gli scatti in cui la prepara appositamente per le foto, questo mi ha fatto riflettere sul fatto che le bellissime foto che vediamo su Pinterest o sulle riviste di arredamento sono spesso un po’ impersonali…quasi irreali….(lo confesso: a volte provocano in me senso di inadeguatezza, perché casa mia non è mai così!) Le foto sono perfette fatte da professionisti con grandangolo e spot.
Non c’è niente di sbagliato in questo, per carità, io stessa vorrei saperle fare così!
Quelle case bellissime spesso non sono la residenza principale dei proprietari ma la seconda, terza casa e oltre o comunque sono dimore di un certo livello dove sicuramente c’è chi pulisce e riordina per mestiere (beati i proprietari che se lo possono permettere!).
Quello che vorrei mostrare io, con questa rubrica, è invece la bellezza delle case vere, quelle dove vivono i proprietari, dove in bagno si vedono sapone e spazzolini, dove la camera dei bambini è piena dei loro giochi, dove coesistono soluzioni di arredamento di design con mobili di recupero o economici e questo non le rende meno belle…ma solo VERE e VIVE!

Today I’m very excited to announce the first post of a future series of my blog:  HOME TOURS!  Recently on a Canadian blog the author has shown her home like it is in every-day life, to underline the difference with the pictures where she prepares everything before shooting, this made me think about those beautiful pictures on Pinterest or on magazines… sometimes a little bit impersonal…  almost unreal …( I must confess that those pictures make me feel sometimes inadequate, because my home is not like that!) Those pictures are perfect, made by professional photographer with wide angle, spotlights and great cameras.
There‘s nothing wrong about that, I wish to be able to do the same, someday!
Those beautiful houses are often second, third or more home to the owner or in any case high level houses where someone works in to clean and keep everything ok (lucky those owners!)
What I would like to show here, with this series of posts, is something different: real homes, those ones where owners live, where in bathroom there are soap and toothbrushes, where the kids rooms are filled with their toys, where there are design furniture and salvage or economic furniture together and this fact does not make this homes less beautiful…but REAL and ALIVE!




14.7.17

FORTUNY FABRICS - GIUDECCA VENICE

HomeShapedPicture

Come ho anticipato nei post precedenti oggi vi racconto della mia visita a uno dei luoghi più magici e affascinanti di Venezia: lo showroom ed il giardino della fabbrica di Fortuny , dove storia e tradizione continuano dal 1919 per creare i bellissimi tessuti conosciuti in tutto il mondo. Si trova al n.805 della Fondamenta San Biagio sull’isola della Giudecca.

Today I tell you about one of Venice’s most magic and fascinating places: the Fortuny showroom and factory garden, where history and tradition continue from 1919 to create the wonderful and worldwide renowned Fortuny fabrics. You can find it at n.805 Fondamenta San Biagio on Giudecca Island.


HomeShapedPicture

5.7.17

GIUDECCA

La Giudecca è la zona di Venezia che ho frequentato meno, e sarà meta delle mie esplorazioni future. La trovo affascinante per la sua doppia faccia: più edificata verso la città e più verde verso la laguna, per le differenze architettoniche di stile con il resto della città e per quell’atmosfera che si trova solo nelle zone meno affollate dai turisti. Nei sestieri centrali, dove gli abitanti originari sono sempre meno, certe cose non si vedono più…le donne sedute fuori dalle porte di casa, lasciata aperta sulla calle o campiello, a chiacchierare con le vicine (una volta ricamare o lavorare con le perle) mi è capitato di rivederle ultimamente solo qui, nel sestier Castello e in alcune isole come Pellestrina…Così come vedere dei “campi” dove c’è ancora l’erba al centro…

Giudecca Island will be the destination of my next trips to Venice, because I don’t know it well. I find it fascinating for its double face: more buildings looking to Venice and more green areas looking to the lagoon, for the architectural differences from Venice and for that special vibe typical of the zones not so full of tourists. In central “sestieri”, where original citizens are always less, you don’t see certain scenes anymore…women sit out of the front door, left open on the “calle” or “campiello”, while chatting with neighbours (in the past also embroidering or working with glass beads).
I’ve seen those scenes, in my near past, only here , in sestier Castello or on the islands as Pellestrina… as well as “campi” that still keep grass in the centre….

GIUDECCA VENICE Home Shaped Picture

28.6.17

FORTUNY MUSEUM

Ho passato il fine settimana a Venezia, ho visitato Museo Fortuny e poi anche lo showroom di Fortuny tessuti  presso la sede della fabbrica alla Giudecca (di questa vi parlerò in uno dei prossimi post!).

Per prima cosa chi è o cos’è Fortuny? Per quelli che non lo sapessero Fortuny è un famoso brand di meravigliosi tessuti stampati nato all’inizio del ‘900 dalla geniale mente del suo fondatore: Mariano Fortuny (1871-1949), poliedrico artista, spagnolo di nascita ma veneziano di adozione, che espresse il suo talento in pittura, incisione, scenografia, scenotecnica e illuminotecnica, disegno, fotografia, design della moda e degli interni. Famose le lampade da lui progettate che sfruttano la luce indiretta, il brevetto del tessuto plissé, reso noto con il modello dell’abito Delphos, nonché la tuttora segreta tecnica di tintura e stampa dei suoi tessuti con motivi floreali, geometrici o esotici.

Museo Fortuny è parte del circuito museale di Venezia, palazzo Pesaro degli Orfei fu costruito nel ‘400 e si deve proprio a Mariano Fortuny il suo recuperoquando ne fece la sua dimora nonché il suo studio-laboratorio, da qui il nome attuale. I restauri sono stati di tipo conservativo e di rispristino: visitandolo infatti si possono osservare numerosi elementi architettonici originali come ad esempio le parti lignee del loggiato del cortile interno e la travatura del tetto, alcune vetrate, e sui muri si può ancora leggere il lavoro di rimozione delle pareti divisorie non originali. E’ aperto solo in occasione di mostre temporanee, ma la cosa più interessante è il piano nobile del palazzo dove sono conservati il mobilio originale e altri oggetti dell’artista. Quadri, modellini, tessuti appesi come arazzi, lampade e la biblioteca che si intravede dalla porta vetri (nella quale purtroppo non si può entrare). Merita una visita, il palazzo è meraviglioso, ma mi sarebbe piaciuto trovare più luce e più attenzione sui lavori di Fortuny.

In questo periodo fino a novembre è allestita la mostra Intuition, nelle foto vedrete alcune delle opere in mostra ma la mia attenzione si è concentrata decisamente più su dettagli del palazzo che mi hanno colpita. Per correttezza aggiungo che le ultime quattro foto dove si vedono diverse angolazioni dello studio dell’artista non sono mie provengono da altri siti o da libri e sono state fatte durante altre esposizioni, le ho prese in prestito solo per darvi un idea; avrei infatti voluto farne io ma purtroppo l’illuminazione era davvero scarsa… in parte credo per un discorso di conservazione delle opere, in parte anche perchè la mostra corrente ha un atmosfera volutamente cupa (almeno secondo me).



I spent last weekend in Venice, and I visited Fortuny Museum and  Fortuny’s show room in Giudecca (for this check the next posts!).

First of all, who is or what is Fortuny? For those of you who don’t know Fortuny is a famous brand of wonderful hand printed fabrics born at the beginning of ‘900s from the genius of its founder: Mariano Fortuny (1871-1949), he was a multitasker artist, born in Spain but Venetian of adoption. He showed his talent in painting, etching, stage-design,theatrical stage lighting, photography, and interior and fashion design. Famous examples are its lamps with indirect light, the plissé patent, started with the Delphos gown, and especially the invention of his secret technique to dye and print textiles with floral, geometric or exotic subjects.

Fortuny Museum is part of Venetian City Museums, originally named Palazzo Pesaro degli Orfei, the building was built in the ‘400s and thanks to Mariano Fortuny it has been restored, when it was transformed into his home and atelier. All works made of the building focused on restoration and conservation: during the visit you can see original architectural elements such as wood parts of the eave and the roof, some stained glass windows, and on walls, you can see the signs of the not-original partition walls that have been removed. The museum is open only for temporary art exhibitions, but the most interesting thing is the main floor where are exposed original furniture and objects of the artist. Paintings, models, fabrics hanged as tapestry on the walls, lamps and the library, unfortunately only visible through the glass door. I recommend the visit, the building is wonderful, but it should be better to give more light and attention to Fortuny's works.

Now and until November there is the exhibition named Intuition, in my pictures you will see some of the artworks, but my attention was directed to building details. To be honest I would like to underline that the last four pictures regarding the studio are not mine, I borrowed them from other sites or books only to show you a bit of that space, they have been made during other exhibitions; I’ve tried to take some pictures on my own in that space but it was too dark… I think lights were so low to preserve artworks but also due to the current exhibition atmosphere (a little bit gloomy in my opinion).

Home Shaped picture

9.6.17

SUGGESTIONS 2beUNIQUE - NEW PAGE


Oggi sono entusiasta di annunciare la nascita di una nuova rubrica: SUGGESTIONS 2beUNIQUE! Rubrica di Consulenza d’arredo
Posts periodici con i quali le nostre amiche Martina e Elisabetta ci illustreranno il loro punto di vista su diversi argomenti o risponderanno alle vostre (e mie) domande!! Sì avete capito bene: se avete un dubbio, desiderate un consiglio o volete approfondire la conoscenza di un qualche argomento inerente al mondo Interior Design scrivetemi a silviadm121@yahoo.it e io girerò le vostre domande alle esperte di 2beUNIQUE!!
Troverete questi post in Homepage del Blog ad ogni pubblicazione ma anche raccolti in una pagina tutta dedicata a loro.


Today I’m excited to announce a new column:
SUGGESTIONS 2beUNIQUE! Interior Design Consultancy
Periodically posts written by  Martina and Elisabetta to show us their point of view about different matters or to answer to your questions!! (and mine)
Yes, if you have a doubt, need an advice or want to know more about something regarding Interior Design, you can write to silviadm121@yahoo.it and I will forward your questions to 2beUNIQUE!!
You will find these posts on the homepage every publication, then all together on a dedicated page.


8.6.17

LUCI SUL COMODINO // Nightstand lights


VIBIA SUITE

Di recente nella mia camera matrimoniale ho spostato il letto e i comodini, per far posto all’armadio, decentrando così il quadro sopra al letto (facile da riposizionare) e interruttori/luci, meno facili da spostare.
A suo tempo io e mio marito avevamo scelto di mettere delle appliques sul muro sopra i comodini, ora sarà necessario spostare almeno una delle due per ripristinare la simmetria.


Recently I made some changes in my master bedroom, the bed and nightstands have been moved from the original position, so the painting over the bed and the wall lamps over the nightstands have to be moved too, to restore the symmetry.

29.5.17

REGALO PER UNA NASCITA //
NEWBORN GIFT

HS - DIY NEWBORN GIFT

Oggi vi mostro un progettino fai da te per fare un regalino per la nascita di un bebè!
Io l’ho realizzato per l’arrivo di una piccola principessa di nome Chiara, consiste in un quadretto e una formina di Fimo air.

Today I show you a diy newborn gift!
I made it for a little princess named Chiara, it is composed by a small painting and a Fimo air pendant.